obliterazioni 2015 – open call

Obliterazioni rappresenta un’iniziativa concreta nell’ambito di namVisualArt, progetto sperimentale, inclusivo, che porta l’arte nel quotidiano per dar forma alla qualità e stimolare la riflessione sui temi sensibili nel segno di un atteggiamento attivo, etico, responsabile. Riprendendo il concetto di Levinas, obliterazione è un segno (non segno) che interrompe il consueto, la logica dell’interesse, dell’apparire, il pregiudizio, l’indifferenza e non trova altra giustificazione se non in questa sua privazione che diventa la chiave d’accesso alla coscienza. Fotografie, dipinti, sculture, piccoli oggetti d’arte entrano così in un locale o nella vetrina di un negozio, dialogano con la merce esposta e con la gente, vi si mescolano non per pretendere uno spazio ma per instaurare un rapporto e dialogare. Ogni possibile espressione creativa, anche accompagnata dalla parola o puramente testuale, trova così il modo di entrare in rapporto diretto con il pubblico anche al di fuori dello spazio espositivo tradizionale.

“Un uomo chiamato a fare lo spazzino dovrebbe spazzare le strade così come Michelangelo dipingeva, o Beethoven componeva, o Shakespeare scriveva poesie. Egli dovrebbe spazzare le strade così bene al punto che tutti gli ospiti del cielo e della terra si fermerebbero per dire che qui ha vissuto un grande spazzino che faceva bene il suo lavoro.”
Martin Luther King


Questa citazione vale più di tante parole, mette al centro la creatività (di tutti) quale strumento di comprensione del mondo, l’immaginazione come porta di ingresso alla coscienza. Oggi più che mai è necessario contribuire a risvegliare la coscienza critica narcotizzata dalla dipendenza televisiva, dalla rassegnazione, dai modelli inculcati a forza dalla macchina del consenso. Viviamo in una società dominata da logiche di potere e di mercato che non risparmiano nessuno, neanche la cultura che, addomesticata, si piega alle esigenze dell’industria culturale e rinuncia alla libertà e alla sua vocazione sperimentale. Il compito dell’arte, della cultura è quello di mirare alla persona, di farsi inclusiva esplorando le alchimie del possibile e offrire una visione del mondo etica e nonviolenta. 

Un nuovo Umanesimo è possibile soltanto se vi si crede. 


Ciascuno è invitato a contribuire al progetto inviando entro il 31 gennaio 2015:

immagini (opere create con qualunque mezzo espressivo)
testi (riflessioni, poesie, etc.)
testi accompagnati da immagini (o viceversa)
composizioni di testi e immagini (poesia visuale)
video brevi o lavori multimediali
dipinti, sculture, manufatti creativi, installazioni
(i dipinti e gli oggetti andranno poi inviati per posta, tramite corriere)

Il materiale selezionato verrà pubblicato sul web e in forma cartacea. Alcune opere potranno essere stampate ed esposte nei prossimi allestimenti di Obliterazioni (mostre e interventi singoli), che si terranno a partire da marzo 2015.

Per la partecipazione non viene richiesto alcun contributo in denaro, gli autori dovranno farsi carico di eventuali spese di spedizione (invio e restituzione). Soltanto nel caso l’opera necessiti di particolari esigenze espositive o di stampa, si concorderà un rimborso spese. Nel caso di richieste di acquisto per dipinti, sculture, manufatti originali verranno forniti i riferimenti perché l’autore ne tratti direttamente la vendita. Non viene richiesto alcun contributo per l’intermediazione. I singoli autori acconsentono alla pubblicazione sul web, a mezzo stampa, video, fotografia, etc delle opere e degli eventi ad essa collegati.

In seguito saranno indicate ulteriori scadenze per inserirsi nelle iniziative, in ogni caso, per motivi organizzativi una volta pronte, è meglio inviare le proposte appena  possibile. Non è fissato un limite al numero di opere che ogni artista può proporre.

Verrà fatto il massimo per valorizzare, diffondere le opere e la ricerca artistica di tutti i partecipanti che, a loro volta, sono tenuti a diffondere l’iniziativa sul web e, chi fosse disponibile, anche a collaborare per organizzare mostre nelle rispettive città, piccoli allestimenti, proporre nuove idee e progetti. La collaborazione e la reciprocità sono il modo migliore per far circolare idee e opere.


I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori

Nome e cognome *
Email *
Città/Paese *
Sito web
Social network
Titolo dell'opera *
Data di esecuzione *
Dimensioni e materiali (nel caso di quadri, sculture, oggetti, etc.)

Allegati immagine, testo (per inviare più file, inserirli tutti in un archivio zip ed allegarlo)
(formati accettati: zip, rar, pdf, doc, jpg, png, gif - dimensione massima: 3MB) *

In caso di file grandi e video: utilizzate WeTransfer per caricarli e poi incollate qui il link per scaricarli
Breve descrizione dell'opera *
Note biografiche *
Caricando il file affermi di esserne il proprietario e che non stai violando alcuna regola di copyright
Autorizzo il trattamento dei dati personali in ottemperanza alla legge sulla privacy 196/2003

Inserisci il codice di controllo * captcha