Gian Luigi Braggio

Crystals of Water

L’acqua è l’elemento base della vita: nel corpo umano determina in termini di peso una percentuale che oscilla tra il 60% e il 70% e, nel rapporto delle molecole prese una ad una, la percentuale sale addirittura al 99%. Alcune di esse, come le proteine, sono grosse e pesanti e sembrano perciò essere gli unici veri costruttori della materia e l’acqua un semplice solvente. Invece recenti studi sull’elettromagnetismo nella fisica quantistica dei Campi capovolgono questo modello. L’acqua, nel momento in cui partecipa alle dinamiche del metabolismo del corpo umano, assume delle proprietà specifiche molto particolari, diventa capace di trasmettere gli impulsi elettromagnetici, regolati sulla base delle informazioni del DNA. Gli studi sulla memoria dell’acqua condotti da Luc Montagnier, oltre a confermare il principio dell’omeopatia, rimandano anche al rapporto diretto tra realtà e coscienza presente nelle filosofie orientali, grazie ad esperimenti di portata eccezionale.
Dal punto di vista formale, osservando le formazioni cristalline si scopre che non esiste un cristallo uguale ad un altro, ognuno di essi è unico e irripetibile e la sua struttura è direttamente influenzata dall’ambiente: suoni, parole, pensieri. Ogni fenomeno, ogni forma di vita o altro elemento esistente, anche inorganico si inserisce in un contesto cosmico, olistico, di interrelazione universale.

Gian Luigi Braggio - Cristal of water

acquarello su carta, 2015


Gian Luigi Braggio - Cristal of water

Gian Luigi Braggio - Cristal of water

Gian Luigi Braggio - Cristal of water


Gian Luigi Braggio - Cristal of water


Note biografiche:

Gian Luigi Braggio indaga il confine tra coscienza e realtà, valorizza l’aspetto relazionale dell’opera d’arte in particolare con namVisualArt, un progetto inclusivo e partecipato che coinvolge artisti, negozi, locali e spazi pubblici per riflettere sul senso dell’arte e della cultura nella società contemporanea e dar forma alla qualità, sia estetica che commerciale. L’artista sposta l’attenzione dall’oggetto alla persona, dall’ideale estetico alla scoperta della bellezza intrinseca delle cose. Affascinato dalle filosofie orientali e dalla fisica dei quanti, approfondisce l’aspetto spirituale dell’arte che diventa strumento capace di espandere e arricchire la persona ed esprimere il legame cosmico, originario tra natura e cultura. E’ autore di disegni, sculture, installazioni, video, testi e performance.